Titolo: Mrs. Robinson

Compositore: Simon and Garfunkel

Film: Il laureato (1967) – di Mike Nichols

Annunci

– Pareva avesse il destino negli occhi.

– Il destino? Cosa vuoi dire Irma?

– La morte negli occhi.

Picnic ad Hanging Rock è un’opera di rara suggestione. L’australiano Peter Weir realizza la sua pellicola più significativa affrontando la materia, densa e drammatica, della misteriosa scomparsa di alcune giovani ragazze durante una gita ai piedi del complesso roccioso di Hanging Rock.  La vibrante eleganza e l’onirica fascinazione della messa in scena rendono la pellicola un’incarnazione sublime dell’espressione cinematografica, e una riflessione toccante e sincera sulla tragedia della perdita. Memorabile flauto di Gheorghe Zamfir (che suonerà anche in C’era una volta in America).

 

Ne Il posto delle fragole (Smultronstället) del 1957, il regista svedese Ingmar Bergman inserisce quattro sogni fatti dal protagonista del film, il professor Isak Borg (interpretato da  Victor Sjöström). Nel primo, che è un incubo, egli si trova in una città deserta in cui il silenzio è assordante. Dopo essere incappato in un manichino, ecco comparire un carro funebre da cui cade una bara che si apre. Al suo interno Isak riconosce sé stesso. Oltre alla bara, dall’ovvio significato, nel primo sogno è presente un altro simbolo, che rivedremo: l’orologio senza lancette, metafora del tempo a disposizione che è ormai finito.

 

 

Titolo: Tetsuo: The Iron Man -Megatron

Compositore: Chu Ishikawa

Film: Tetsuo: The Iron Man (1989) – di Shinya Tsukamoto

Il terrificante incipit del film Tetsuo: The Iron Man (Shinya Tsukamoto, 1989), in cui il feticista (intepretato dal regista stesso) viola il proprio corpo inserendovi componenti metalliche e dà così avvio al contagio biomeccanico dell’impiegato che lo investe con la sua automobile (Tomorowo Taguchi).